Benvenuto nella nostra guida su come realizzare una GIF. La GIF è una delle forme più importanti di media su Internet. È incisivo, è appiccicoso, di solito è accompagnato da slogan intenzionalmente errati che lo elevano a un meme.

Qualcosa di così semplice come una GIF dovrebbe essere facile da realizzare, e generalmente lo è, anche se per farlo è necessario un software di terze parti.

Prima di iniziare, vale la pena sottolineare che potresti già avere un software GIF Maker senza accorgertene. Puoi farlo ad esempio in Photoshop o nel software del driver fornito con le schede grafiche di AMD e Nvidia. Ma per mantenerlo il più universale possibile, userò uno strumento gratuito di creazione di GIF di terze parti chiamato ScreenToGif .

Perché ScreenToGif e nessuno degli altri milioni di strumenti che svolgono un lavoro simile? È versatile per cominciare, ti consente di importare video o immagini da trasformare in GIF, oltre a offrire una funzione che ti consente di trasformare qualsiasi cosa che hai evidenziato sullo schermo in GIF.

È anche completamente gratuito, senza paywall “Premium” o altri avvertimenti. Lo sviluppatore ti chiede solo di donare soldi o di acquistargli giochi dalla sua lista dei desideri di Steam, che è una richiesta di pagamento così innocua che riscalda le nostre anime.

Quindi, continua a leggere per una guida passo-passo su come realizzare una GIF.

1. Trasforma ciò che è sullo schermo in una GIF

Se vuoi prendere una clip da un video di YouTube, qualcosa sul desktop o un estratto di un video più lungo sul tuo disco rigido, dovresti usare la funzione screengrab di ScreenToGif.

Per fare ciò, apri ScreenToGif e visualizza tutto ciò che vuoi registrare sullo schermo. Se è un video, vai alla parte corretta del video e mettilo in pausa, quindi è pronto per iniziare quando inizi a registrare.

In ScreenToGif, fai clic sul pulsante Registratore nel menu principale. Questo farà apparire la finestra screengrab di ScreenToGif, che devi trascinare sopra qualunque cosa tu voglia trasformare in GIF, quindi ridimensionarla di conseguenza.

Se vuoi catturare un’intera finestra, puoi usare l’icona ‘+’ nella parte inferiore centrale di ScreenToGif per agganciare automaticamente lo screengrab alle dimensioni della finestra evidenziata.

Dopo aver impostato la finestra di screengrab, premi il pulsante Registra in ScreenToGif (o il tasto F7) per iniziare la registrazione. Quindi, se stai registrando un video, premi rapidamente il pulsante Riproduci nel video (più veloce lo fai, meno fotogrammi sprecati dovrai eliminare dall’inizio della GIF durante la modifica).

Quando hai catturato tutto ciò di cui hai bisogno, premi il pulsante Stop in ScreenToGif (o il tasto F8) e verrai portato automaticamente all’editor GIF.

 

2. Come trasformare file video o di immagini in GIF

Se non vuoi trasformare uno screengrab in una GIF, ma invece vuoi prendere una clip da un video esistente o unire più file di immagini in una GIF, puoi farlo.

Basta aprire una nuova istanza di ScreenToGif, quindi fare clic su “Editor”.

Da qui, fai clic su “Carica”, quindi seleziona il video o le immagini che desideri trasformare in GIF. Se stai creando una GIF con immagini, puoi selezionare quante immagini vuoi da una singola cartella tenendo premuto il tasto Maiusc o Ctrl mentre le selezioni.

3. Come modificare la GIF

Ora hai selezionato il tuo screengrab, video o immagini per la tua GIF, è ora di ridurli e creare la GIF.

Utilizzeremo il video di YouTube che abbiamo analizzato in precedenza per mostrarti come modificare e creare la tua GIF. In qualsiasi momento durante la modifica, puoi premere il pulsante Riproduci nell’angolo in basso a destra per vedere la tua GIF in azione in base alle modifiche che hai apportato.

La prima cosa che vorrai fare è eliminare tutti i frame (di solito all’inizio o alla fine) che non desideri nella GIF. Per fare ciò, selezionare ognuno di quelli che si desidera eliminare nelle miniature nella parte inferiore dell’Editor e premere il tasto Elimina (è possibile selezionare più fotogrammi tenendo premuto il tasto Maiusc mentre si fa clic su di essi).

Ora abbiamo abbreviato la nostra eventuale GIF da circa 100 fotogrammi a soli 35.

Un’altra cosa cruciale da modificare è il ritardo tra i fotogrammi, che influenza la velocità con cui verrà riprodotta l’animazione GIF.

Fai clic sulla scheda “Modifica” nella parte superiore di ScreenToGif. Qui è possibile utilizzare alcune opzioni per modificare il ritardo tra i frame. Override ti consente di impostare un tempo di ritardo completamente nuovo (in millisecondi), ma ti consigliamo l’opzione “Scala” più sottile, che ti consente di regolare la velocità di animazione in relazione alla velocità corrente.

Per modificare la velocità dell’intera animazione, fai clic su un’anteprima in basso, quindi premi Ctrl + A per selezionare tutti i fotogrammi.

Quindi fai clic su “Ridimensiona” e riduci o aumenta il valore percentuale a seconda che desideri rallentare o accelerare l’animazione. Quando sei pronto, fai clic su “Applica” per apportare le modifiche all’intera animazione.

Un’altra utile funzione di ritaglio nella scheda “Modifica” è “Rimuovi duplicati”, che consente di eliminare cornici molto simili a quelle accanto.

Ciò ridurrà la lunghezza e la dimensione del file della GIF senza avere un notevole effetto sull’animazione.

4. Come aggiungere testo e altri elementi visivi alla tua GIF

Ci sono molte altre cose che puoi fare in ScreenToGif, ma se stai cercando di creare il prossimo grande meme (o solo una GIF sciocca da condividere con i tuoi amici), potresti voler aggiungere del testo ad esso.

Per fare ciò, fai clic sulla scheda “Immagine” in alto, quindi su “Didascalia”. A questo punto dovresti selezionare i fotogrammi in cui vuoi che appaia il testo (o semplicemente selezionarli tutti premendo Ctrl + A con una miniatura selezionata).

Inserisci il testo della didascalia nel riquadro a destra e utilizza le altre opzioni nel riquadro per visualizzare il testo nel modo desiderato. Fai clic su “Applica” al termine.

Allo stesso modo in cui puoi aggiungere didascalie alla tua GIF, puoi anche disegnare liberamente su di essa, aggiungendo forme, bordi e varie altre opzioni di personalizzazione nella scheda ‘Immagine’.

5. Come ridimensionare e salvare la tua GIF

Infine, dovresti ridimensionare la tua GIF alla dimensione desiderata. Troverai l’opzione ‘Ridimensiona’ nella scheda ‘Immagine’, dove puoi anche regolare il DPI per regolare la chiarezza della GIF. Al termine, fai clic su “Applica”.

Infine, fai clic su “File> Salva con nome”. Quindi nel riquadro di destra consigliamo di selezionare l’encoder 2.0, che sembra ottimizzare le dimensioni del file meglio senza costi di qualità. Scegli la directory in cui desideri salvare la GIF, assegnagli un nome e fai clic su “Salva”.

Ora sai come fare una GIF!

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Rispettiamo la tua privacy!

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.

Cookie policy